Progetto Scuola

 Vita & Sport scolastica   

L’idea dell’associazione è di poter diffondere la cultura attraverso canali non convenzionali e standardizzati. Il progetto scolastico Vita & Sport consiste in una collaborazione molto condivisa con la scuola, di condividere e confrontarsi con un docente, di lavorare insieme, di scegliere fianco a fianco il percorso migliore da seguire. In uno spazio temporale diverso ma condiviso in cui l’insegnante nelle ore didattiche scolastiche del mattino, e noi con il doposcuola nelle ore pomeridiane.

L’associazione il messaggio che vuol far passare con il progetto è che per gli studenti dobbiamo essere una vera guida. Siamo presenti con il doposcuola nelle scuole primarie, secondarie di primo grado e secondarie di secondo grado solo per il biennio. 

 Il progetto Vita& Sport si coniuga con la scuola nel seguente modo:

Doposcuola o gruppi di studio :

  •  Doposcuola scuola media statale Emilio Marco Lepido Re
  • Doposcuola elementare presso centro sociale G. Tasselli
  • Gruppo di studio biennio presso oratorio Regina Pacis

 Le nostra attività sono :

  • aiuto nello svolgimento dei compiti e per la preparazione delle verifiche orali e scritte
  • interazione con la scuola di appartenenza.
  • Mediazione su andamento scolastico e comportamentale.
  • Orientamento scolastico
  • laboratori educativi e ricreativi
  • Gestioni emozionali e comportamentali sia nell’ambito scolastico che sociale

I ragazzi e le ragazze vengono affiancati dall’equipe educativa dell’Associazione, nella prima parte del pomeriggio, per lo svolgimento dei compiti e per imparare ad organizzare il lavoro domestico. Nella seconda parte, invece, verranno proposti laboratori ed attività che possano aiutare i ragazzi a maturare maggiore consapevolezza di sé, delle proprie abilità e capacità, ma anche aumentare le loro competenze relazionali con coetanei ed adulti.

Equipe formativa educativa: Educatori, insegnanti, psicologo, pedagogista. 

L’inclusione scolastica & la dispersione scolastica :

L’inclusione scolastica P.A.C,E,             

Il contesto scolastico del progetto Vita & Sport coniugato con il nostro sistema educativo Cuore Formazione va ad articolare una forma psicopedagogica oltre che sociale, evitando dispersione scolastica, bullismo e cyberbullismo. La nostra metodologia parte dal presupposto  di motivare, stimolare, sostenere e verificare i processi d’apprendimento affinché possa essere veramente concretizzato “un clima scolastico” motivante, stimolante, in cui si possa realizzare un apprendimento attivo e partecipato; occorre creare una scuola laboratoriale, una scuola dei perché, che da origine ai problemi (problem solving).

Leggi Tutto
Il problema è il fondamento della motivazione a ricercare il motivo e la causa di una scuola noiosa, il rifiuto dello studio e i continui problemi sociali e il problema che trasforma la scuola in un luogo di noia , di rabbia e di reazione non consone all’educazione civica. L’associazione si identifica paladina  dell’aula, della classe dove gli studenti passano molto tempo della loro vita, con le loro fragilità e problemi, proponendo un insegnamento motivazionale, leggero, divertente e semplice da apprendere, educando giocando dove possono apprendere con facilità le proprie condizioni emozionali e poterci lavorare .  

La dispersione scolastica

La dispersione scolastica è un fenomeno di portata maggiore, all’interno del quale rientra quello dell’abbandono scolastico(drop-out). Rientrano nella dispersione scolastica le interruzioni nel percorso di studi, l’evasione dell’obbligo di frequenza, i ritardi o il vero e proprio abbandono del ciclo formativo prima della sua conclusione. Può essere considerata dispersione scolastica anche l’ottenimento di un titolo di studi che non corrisponde alle reali competenze acquisite. Spesso, i ragazzi e le ragazze che abbandonano gli studi provengono da contesti sociali più difficili e da famiglie in difficoltà economica. Lasciare gli studi prima del tempo significa avere più difficoltà nel trovare un’occupazione stabile, quindi, anche maggiori probabilità di ricadere nell’esclusione sociale. È fondamentale, mediante incontri periodici con gli insegnanti, stabilire una condotta comune e seguire un piano organizzativo sulle tematiche sociali, scolastiche e comportamentali, tramite l’attività sportiva socio-educativa nelle scuole. Noi promuoviamo un modo nuovo di vivere tale esperienza e sviluppare nel ragazzo in formazione il senso di responsabilità e di vivere collettivamente, tipico dell’agenzia scolastica come in quella sportiva.