Progetto Sport Educativo

PROGETTO SPORT EDUCATIVO   

P.A.C.E. New School Football “Vita & Sport”, nasce dall’idea di unire, all’interno di un unico ambiente le scienze sociali e psicopedagogiche, le conoscenze in ambito sanitario (nutrizionista), le scienze dell’educazione e le scienze motorie con il gioco del calcio. La nostra scuola calcio con il sistema educativo e formativo Cuore Formazione che coniuga il progetto Vita & Sport, acquisisce un importante valore aggiunto nel calcio giovanile dilettantistico per la tutela, salutare, sportiva e sociale.

PA.C.E. POLISPORTIVA & I SERVIZI : 

  •    “Vita & Sport”     New school football

E’ un binomio progettuale incide sul benessere della persona, attraverso il progetto di educazione sportiva, scolastica e sociale.

All’interno della Scuola Calcio il bambino/ragazzo deve aver la possibilità di integrare e completare la crescita fisico-motoria-emozionale attraverso la stimolazione delle principali capacità ed abilità coordinative e condizionali, mediante attività di gioco propedeutiche all’apprendimento della tecnica specifica del gioco del calcio e della tattica individuale e di squadra e del rispetto delle regole sportive e sociali. Con la  nostra scuola calcio la metodologia di allenamento con cui  ci identifichiamo è il  “metodo Induttivo”  che coniugato  al nostro sistema educativo emozionale Cuore Formazione risulta uno dei metodi più innovativo e all’avanguardia per la crescita dell’atleta in quanto si  riscontra subito un maggior coinvolgimento cognitivo e motivazionale e, a lungo andare, maggiore autonomia e capacità di transfer ovvero di riprodurre con maggior efficacia quanto appreso, in contesti situazionali, senza rischiare  un’ eccessiva dipendenza dall’allenatore. Il nostro atleta  deve avere la possibilità di sbagliare e la voglia di ricominciare, motivato dal divertimento e dalla volontà di imparare a migliorarsi.

  • Cuore Formazione  Alleniamo non solo i piedi ma CorpoCuoreMente

E’ un sistema educativo pedagogico e formativo per lo sviluppo dell’apprendimento, per le gestioni delle emozioni e l’aspetto motivazionale

Le attività didattiche attuate all’interno della Scuola Calcio,  con il sistema “Cuore Formazione” (riconoscere le emozioni giocando) prevedono l’utilizzo di una metodologia precisa, basata sull’aspetto ludico e sull’importanza di aspetti motivazionali ed emozionali, quali la conoscenza, la collaborazione e la relazione  tra i bambini/ragazzi, imparare le emozioni giocando,  l’esercitazione individuale con la palla e lo sviluppo cognitivo attraverso proposte di difficoltà crescente e modalità di stimolazione di vario tipo, ecc..

  • Educational football     Gestione delle emozioni 

E’ un laboratorio per riconoscere le emozioni giocando.

Il Laboratorio delle Emozioni è un percorso pratico-esperienziale per conoscere il mondo delle emozioni e il loro potere trasformativo, approfondendo così la conoscenza di se stessi. Attraverso la programmazione delle attività educative e motorie è auspicabile coniugare aspetti didattici, educativi, emozionali e motivazionali, improntando il lavoro in maniera sempre più specifica, fino allo sviluppo di ogni singola seduta, permettendo al bambino di divertirsi ed apprendere e, allo stesso tempo, conoscere le proprie emozioni così da permettere la crescita e lo sviluppo completo dell’individuo. 

  • Play-Open Day:  da giugno a luglio

*Calcio, giochi vari/ prova pre iscrizioni  

  • Attività calcistica: da settembre a maggio

*Campionato di calcio: Csi Uisp Figc

*Partita sabato/domenica                          

*Allenamento 2/3 volte sett.   

      SCUOLA CALCIO DILETTANTISTICA STANDARD

Ogni Scuola Calcio pensa di portare avanti al suo interno una serie di forme educative e didattiche, ma non è sufficiente. Purtroppo, la motivazione alla pratica sportiva, sembra ridursi notevolmente nell’adolescenza, spesso accompagnata anche da una diminuzione di fiducia nelle proprie capacità, da un senso di fallimento personale e da una stanchezza psicologica agonistica. La cattiva gestione delle squadre crea uno scenario di gruppo nel quale un ragazzo si sente emarginato o non conforme, portando il ragazzo stesso a voler abbandonare l’attività sportiva, (droup out) per non rimanere coinvolto nell’egoismo delle persone che dovrebbero educarlo.

Le società sportive non conoscono l’importanza dell’aspetto pedagogico nella vita sociale del ragazzo e nello sport. Possiamo dire che a livello motivazionale, è molto importante il ruolo che acquisiscono le varie figure che ruotano intorno all’atleta: dalla squadra stessa, all’allenatore, ai dirigenti, fino ai genitori, il loro approccio allo sport e al suo valore avrà un’influenza molto importante sulla scelta del minore.